IPA NISPA

Incontro con il Tuo vero Sé

La via Sciamanica delle Piante Sacre di Love Shaman Way

22-24 giugno 2018 - Bagno di Romagna (FC)

MEDICINE ANTICHE PER MALATTIE MODERNE

Onoriamo la nostra vita, la Terra, il nostro cammino su questo pianeta incontrandoci in questo ritiro spirituale, dove l’energia ci condurrà ad osservare gli spazi sconosciuti del nostro essere e della nostra mente. Più conduttori contemporaneamente si riuniranno per mettersi al tuo servizio attraverso la pratica di diversi rituali molto potenti.


Capita raramente che antiche tradizioni, come quelle delle Cerimonie con le Piante Sacre, si incontrino con metodi moderni, adattati per le persone della nostra società, come quelli elaborati da Love Shaman Way e condotti dai maestri-sciamani prem Antonino e mama Alessia.


Questa magica fusione rende possibile un ritiro mistico, profondo e trasformante.


Sei pronto a vivere un'esperienza di profonda trasformazione?

Leggi con attenzione fino in fondo e scoprirai molte indicazioni utili.

LE CERIMONIE PROPOSTE IN QUESTO EVENTO

AYAHUASCA

Ayahuasca è il nome dato a una pianta medicinale delle foreste amazzoniche, dove è stata usata per migliaia di anni dalle popolazioni locali, che la considerano una pianta sacra.

L’Ayahuasca non è una pianta medicinale qualsiasi…

È una pianta cosiddetta “psicoattiva”: gli Indios la considerano una Pianta Maestra e assumerla dà luogo a esperienze interiori che si potrebbero definire “visionarie” e/o “spirituali”.

Pur essendo una pianta “visionaria”, però, l’Ayahuasca non va considerata alla stregua di una “sostanza allucinogena” o di una “droga ricreativa”.

Piuttosto, è considerata da molti una vera e propria medicina per  l’anima.

Il termine Ayahuasca deriva da due parole Quechua (un’antica lingua parlata dalle popolazioni sudamericane). Aya significa anima, o spirito; huasca significa liana, o corda. L’Ayahuasca è dunque definita la liana dello spirito.

Nel suo aspetto concreto, la bevanda di Ayahuasca ha un colore scuro e un sapore amaro, molto sgradevole.

È ottenuta dal decotto di due piante della foresta amazzonica: una è conosciuta come liana di Ayahuasca (Banisteriopsis Caapi) e l’altra come foglia di Chakruna (Psychotria viridis).

È la foglia di Chakruna a contenere il principio attivo della bevanda di Ayahuasca, la dimetil-triptamina (DMT), non a caso battezzata dal ricercatore americano Rick Strassman “la molecola dello spirito”.

È interessante notare che la DMT è già presente naturalmente nel cervello umano: si pensa che sia prodotta dalla ghiandola pineale e che venga secreta spontaneamente e in grandi quantità al momento della nascita e al momento della morte, oltre che durante il sogno.

SAN PEDRO

Fisicamente è un cactus alto di tipo mescalinico (Trichocereus pachanoi) che cresce in quota nelle altitudini del Perù.

Possiede anche altri nomi come "huachuma", "pene de dios" (pene di Dio) e "el remedio" (il farmaco) un nome che si riferisce ai suoi poteri di guarigione e di visione.

Questi poteri, dicono gli sciamani peruviani, ci permettono di evadere dall'illusione del mondo.

Invece di considerare la pianta come visionaria, potremmo anche dire che sia allucinogena, anche se questa non è un'etichetta particolarmente utile dal momento che implica che quello che vediamo sotto gli effetti del san pedro non sia reale, ma immaginario.

E' un maestro, ci aiuta a guarire, a crescere, ad apprendere ed a stare vigili così che possiamo raggiungere i più alti stati di consapevolezza per ricollegarci e capire che non c'è divisione tra Noi, la Terra ed il Cielo.

Ci insegna a vivere in equilibrio ed in armonia con compassione e comprensione e come amare, rispettare ed onorare tutte le cose. 

Il giorno in cui incontri il san pedro, da lì in avanti la tua vita viene cambiata....sempre per il meglio.

RAPE'

Il Rapè è un tabacco da fiuto sacro nella medicina sciamanica. E' conosciuto anche come hape, hapi, rapay. E' molto raro, sacro, potente e prezioso, di profonda guarigione e pulizia, una medicina miracolosa donata agli uomini da Nonno Tabacco utilizzato dagli inizi dei tempi.

Il Rapè è una medicina dell'aria, con il soffio riceviamo la benedizione del vento pulendo la nostra percezione, pulendo la mente e aprendo i canali energetici superiori per connetterci con il nostro essere più elevato. Il campo energetico viene ripulito, ordinato e riallineato, con particolare efficacia per il 3° occhio e la corona.

E' anche una medicina per il corpo che ci aiuta a espellere le tossine, il muco e i parassiti dei seni frontali e paranasali. Elimina dolori di testa, stordimenti, e decomprime la pressione craniale.

CAPANNA DEL SUDORE

La chiamano capanna di sudore, inipi, temazcal e in tanti altri nomi ancora, ma la cerimonia è sempre la stessa e rappresenta, in modi diversi, il ritorno della persona alla connessione con la Madre Terra.

Partecipare a questo rituale psico-magico e iniziatico, con atto di umiltà, immergendosi nella preghiera,permette di accedere a un’antica forma di cura per purificare e sanare il nostro corpo e la nostra mente dalle scorie emotive che inquinano la nostra vita quotidiana su questo pianeta e che magari ci portiamo dietro da vite precedenti.

Questa Cerimonia, abbiamo detto, è un momento di preghiera, di purificazione e un’esperienza di riconnessione spirituale. L’incontro ha inizio con un cerchio di introduzione in cui ti verranno date le informazioni di riferimento della tradizione cerimoniale, le modalità e le fasi dello svolgimento complete e da me rivisto e adattato. Farò alcuni accenni alla sua storia, al senso del suo scopo primario e alla sacralità con la quale questo rituale deve essere vissuto.

Il punto cardine di tutta la Cerimonia è quello di essere un esperienza che si “costruisce” insieme passo dopo passo, ognuno dà il proprio contributo e trova il modo di essere utile alla causa.

Anche tu troverai il tuo modo e lascerai il tuo segno. La preparazione dello spazio sacro, la sistemazione delle pietre e della legna per il fuoco sacro, la copertura della capanna con le coperte, la costruzione del mandala del despacho e del fuoco, sono attività che fanno parte integrale della cerimonia stessa. Il sudore, ricorda, è una delle medicine più efficaci.

KAMBO'

Kambò è una rana originaria dell'Amazzonia (Phyllomedusa Bicolor). Per estensione con il termine Kambò ci si riferisce anche alla medicina ed alla sostanza prelevata dalla pelle della rana.

Il Kambò è usato da migliaia di anni da molte piccole tribù dell'area nord-occidentale dell'Amazzonia (soprattutto nella regione detta Acre), in particolare dalla tribù dei Katukina, che lo usano per aumentare la resistenza alla fatica prima delle battute di caccia, come rimedio per tutte le malattie e come portatore di buona fortuna.

Dal punto di vista scientifico la secrezione prelevata dal sudore di questo anfibio è composto da nove peptidi bioattivi, i principali dei quali sono la dermorfina e la deltorfina. Questi ultimi rappresentano il più forte antibiotico e anestetico naturale che esista.

A CHI SI RIVOLGE QUESTO RITIRO

Questo ritiro sarà un momento di preghiera, di purificazione, sarà un’esperienza di riconnessione spirituale. E’ aperto a tutte le persone che cercano dentro di sé la via dell’auto guarigione e della consapevolezza.

Tutto quello che viene usato serve solo a riattivare dei nostri processi di conoscenza antica, di sapere sopito, di relazione con il nostro corpo. L’incontro avrà inizio con un cerchio d’introduzione in cui ti saranno date le informazioni di riferimento delle varie tradizioni cerimoniali, le modalità e le fasi dello svolgimento complete.

Faremo alcuni accenni alla storia di ogni rituale, al senso del suo scopo primario e alla sacralità con la quale questi rituali devono essere vissuti. Il punto cardine di tutte le Cerimonie sarà di essere un’esperienza che si “costruisce” insieme passo dopo passo, ognuno dà il proprio contributo e trova il modo di essere utile alla causa.

Anche tu troverai il tuo modo e lascerai il tuo segno.

Potrebbe capitare che ci sarà bisogno di fare delle guarigioni o delle estrazioni di energie a qualche persona, qualsiasi energia negativa o tossina sarà donata alla Terra e distrutta per essere trasmutata...

PERCHÉ DOVRESTI PARTECIPARE

Per fare un’esperienza nuova, vera, pura, immergendoti nella natura delle cose. Imparerai a:

  • vivere in modo più sereno le difficoltà della vita
  • vedere il perché delle cose e a capire come mai ci accade questo e quello.
  • saper accettare il momento giusto per ogni cosa
  • vivere in modo più armonioso e fluido la vita
  • sentire le energie sottili dell’esistenza
  • lasciar andare i condizionamenti, il giudizio e i tabù sul proprio corpo e sulla sessualità
  • trovare da te le soluzioni per vivere nella prosperità
  • essere quello che veramente sei
  • entrare in contatto con il tuo corpo e la tua anima

DOMANDE FREQUENTI

Clicca su una domanda per vedere la risposta

Possono partecipare tutti?

Posso venire portando un amico/a, fidanzato/a, compagno/a o i figli?

Ci sono controindicazioni per l’uso del Kambò?

E’ un processo doloroso l’applicazione del Kambò?

Che difficoltà potrei incontrare durante la capanna del sudore?

Quanta acqua occorre bere prima della capanna?

Dovremmo stare in silenzio dentro la capanna?

Potremo tornare a casa subito dopo la capanna?

Possono partecipare anche persone molto giovani o molto anziane?

Possono partecipare le donne con le mesturazioni?

DOVE E QUANDO

L'evento si svolge da venerdì 22 giugno a domenica 24 giugno 2018, in uno splendido luogo immerso nel verde, a Bagno di Romagna, in provincia di Forlì-Cesena, con i seguenti orari:

Arrivo e registrazione in struttura: venerdì alle ore 14.00

Chiusura dell'evento e saluti: domenica alle ore 17.00

Nel rispetto della privacy delle persone che gestiscono il posto e per la sacralità del luogo che useremo, le indicazioni esatte per arrivare alla location e il programma dettagliato del ritiro verranno comunicati solamente alle persone che si iscrivono.

Per i lavori di tipo energetico come questo è possibile dare un’indicazione di massima per la fine dei lavori che potrebbe slittare se le condizioni non permettono di concludere in tutta sicurezza e armonia l’evento. Per questo ti consigliamo di non prendere impegni per il resto della giornata di domenica.

Non si deve mai lasciare nessuna situazione in sospeso, energeticamente parlando, e noi non lo faremo mai!

COME PARTECIPARE

Il Ritiro è chiuso a un numero molto limitato di persone per poter lavorare in profondità, in armonia e in sicurezza, dedicando grande attenzione a ogni persona del gruppo. Per questo al raggiungimento del limite di posti verranno chiuse le iscrizioni. Ci scusiamo fin da ora se nel momento in cui richiedi di partecipare dovessero essere già chiuse le iscrizioni.

Puoi richiedere la partecipazione a questo ritiro compilando il modulo di candidatura che trovi in basso.

Una volta ricevuta la tua candidatura, ti ricontatteremo attraverso i contatti da te forniti, per conoscere brevemente la tua situazione personale e capire se per qualche motivo questo lavoro potrebbe non essere adatto.

Nel caso in cui non ci sia nessuna problematica particolare e venga riconfermata la tua volontà di partecipare, ti verranno inviate tutte le informazioni dettagliate: indirizzo del luogo, il programma dettagliato dell'evento, cosa portare, come prepararsi nei gironi precedenti, informazioni per vitto e alloggio e i costi.

Adesso tocca a te, fai la tua scelta!

Se credi che questo ritiro sia giusto per te, candidati subito!

MODULO DI CANDIDATURA

Il tuo Nome *

Il tuo Cognome *

La tua Email *

Il tuo Cellulare (solo numeri senza spazi) *

Seleziona per confermare la tua adesione. *
Confermo la mia candidatura all'evento 'IPA NISPA - Incontro con il tuo vero sé'

Consenso per la privacy (l’organizzazione si impegna a non trasmettere i dati a terzi).
Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs 196/2003 è nel suo diritto chiedere la cessazione del trattamento o dell’aggiornamento dei dati in nostro possesso.
Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs 196/2003 ed in relazione all’informativa fornitami sui dati richiesti, autorizzo l’organizzazione a trattare i miei dati per la gestione degli Iscritti. Il titolare del trattamento è Love Shaman Way. Il responsabile è il Fondatore: Antonino Putortì.
Seleziona per dare il consenso *

I CONDUTTORI DI QUESTO RITIRO

prem Antonino

Lo sciamano dell'Amore. Fondatore di Love Shaman Way. Operatore olistico trainer certificato Siaf, master Reiki Usui, master Reiki sciamanico, yogi sciamanico, insegnante certificato dei 7 riti tibetani, maestro del benessere olistico ed esperto di digiuno. Insegnante e guaritore dell’anima. Studioso di tantra, sessualità sacra e ipnosi regressiva.

mama Alessia

La sciamana che danza col Fuoco. Co-fondatrice di Love Shaman Way. Operatrice delle antiche pratiche Egizio-Essene e lettura dell’Aura, essendosi formata con Riccardo Cattelino, allievo di Daniel Meurois. E’ Reiki Master, operatrice in tecniche di Kriya Yoga. Ricercatrice spirituale, insegnante e operatrice olistica.

Michelangelo

Il maestro della Gioia. Michelangelo è nato in un bosco attraverso un parto naturale sciamanico, che puoi vedere in questo video: Parto naturale sciamanico di Michelangelo.

David Luvarà

Operatore olistico in formazione presso l’accademia internazionale di Sciamanesimo di Love Shaman Way. Conduttore di Cerchi Sciamanici e Operatore del Trattamento Rei-Sha-NiⓇ metodo prem Antonino. Master Reiki. Creatore dello Shamanic Detox: un programma di purificazione di corpo, mente e spirito attraverso l'alimentazione e movimento consapevoli, e l'utilizzo delle piante maestre. Libero ricercatore spirituale e Membro della Tribù di Love Shaman Way.

Candidati subito a questo magico Ritiro di trasformazione!

Mancano solo:

02
Giorni
22
Ore
40
Minuti
12
Secondi

Speriamo di incontrarti di persona e di condividere con te la magia straordinaria di questo incontro!

Un caro abbraccio, da cuore a cuore, da prem Antonino, mama Alessia e tutta la Tribù spirituale di Love Shaman Way! Aho!

loveshamanway.com © 2018 - Tutti i diritti riservati

Share This