Esiste un rituale che accomuna le popolazioni dei cinque continenti: la capanna del sudore. Chiamata con nomi diversi, organizzata in modi differenti, la capanna del sudore ha un solo ed unico scopo: la purificazione che prepara al nuovo.

Nelle tradizioni native si può incontrare questo rituale in preparazione ad un evento importante, come il matrimonio o l’ingresso in comunità, oppure come fase precedente ad un momento di forte introspezione, di digiuno e di ricerca della visione.

In una capanna, al buio e al caldo, il sudore porta via le tossine fisiche e mentali. Lo spirito, così alleggerito, ha l’opportunità di farsi ascoltare. Nuove strade appaiono più chiare dopo il rituale. Nuovi intenti ardono nel cuore dei partecipanti come le loro preghiere che, nel fuoco sacro, trovano il mezzo per salire al Grande Spirito.

La presenza dei cinque elementi e degli spiriti rende la capanna del sudore un rituale che raduna in un’unica filosofia tutte le tradizioni native. Le differenze si possono riscontrare nei dettagli estetici o organizzativi del rituale, come ad esempio la struttura fissa o mobile della capanna, i materiali utilizzati per la costruzione oppure ancora l’ingresso in capanna concesso a tutti o solo ad alcuni membri.

Il concetto assoluto a cui si rifanno tutte le tradizioni e che sta alla base della capanna del sudore è quello della morte e rinascita che si sperimentano attraverso questo rituale. La capanna è il luogo in cui si entra per lasciare andare, attraverso il lavoro di purificazione effettuato all’interno, tutto ciò di cui non si ha più bisogno e per rinascere come uomini e donne nuovi.

La capanna del sudore di Love Shaman Way

La struttura della capanna di Love Shaman Way è realizzata completamente con elementi naturali e rappresenta il ventre materno; i rami sono legati con corde dei colori delle quattro direzioni, all’apice della cupola è legato un cuore che racchiude il senso di amore e accoglienza che permea tutte le nostre attività. Fuori dalla capanna si stagliano i totem che raffigurano il principio maschile e femminile e danno inizio al percorso che conduce al fuoco sacro che riscalda le pietre.

Questo rituale, sviluppato direttamente da me, è molto profondo e consente di lavorare su diversi aspetti. Le fasi dell’esistenza umana intese come concepimento, nascita, vita, morte e vite precedenti, i disturbi fisici e le malattie, la luce e l’oscurità presenti in ognuno di noi sono solo alcuni esempi. (Per approfondire i concetti di luce ed oscurità leggi qui!)

Ma ciò che caratterizza e distingue la capanna organizzata dal team di Love Shaman Way è la bellezza e l’attenzione per i dettagli, sia estetici sia di preparazione fisica, mentale e spirituale dei partecipanti. La capanna del sudore per noi è un lavoro sacro e come tale va preparato a regola d’arte. Tutti i partecipanti devono poter arrivare alla fine dell’esperienza e per questo i più forti sono chiamati a sostenere i più deboli in uno scambio reciproco. Non vi è spazio per la sfida o il confronto.

Benefici fisici, mentali e spirituali della capanna del sudore

A livello fisico, attraverso il sudore, il corpo elimina le tossine e si ottiene di conseguenza una purificazione anche energetica e spirituale. Il superamento di alcune paure, come il buio e il soffocamento, aiuta ad aumentare l’autostima e alleggerisce il peso del nostro giudice interiore.

La purificazione fisica e mentale contribuisce a generare una visione più chiara degli aspetti della nostra vita e degli obiettivi che vogliamo raggiungere.

L’atmosfera di gioia e condivisione all’interno della capanna rallegra i cuori e fa cadere i tabù e i pregiudizi.

L’ambiente naturale favorisce il rilassamento e la presenza di un gruppo e del sostegno di conduttori esperti aiuta il superamento di situazioni di depressione e di sfiducia nella Vita.

Come si prepara prem Antonino al rituale?

Moltissime sono state le esperienze che ho fatto di questo rituale in tutti e cinque i continenti e a diretto contatto con i popoli nativi. La capanna del sudore è un rituale potente e sacro che ha radici antichissime ed è uno dei pochi che viene ad oggi utilizzato dai nativi di tutto il mondo.

La preparazione al rituale è fondamentale per garantire l’amplificazione dei suoi effetti benefici.

Nei giorni precedenti, inizio a preparare il corpo con un’alimentazione purificante, attraverso l’eliminazione degli eccitanti e stimolanti e con un po’ di digiuno. A livello mentale è importante smettere degli atteggiamenti controproducenti come l’arrabbiarsi e il giudicare. Altrettanto utile ad entrare nel mood è la preparazione delle preghiere da indirizzare al Grande Spirito. Le preghiere, che normalmente sono 108 come i grani della mala buddista, vengono indirizzate agli spiriti e possono riguardare noi o gli altri.

Più si è leggeri, fisicamente e mentalmente, e più si entra con facilità nel rituale della capanna del sudore.

Per approfondire il rituale puoi leggere questo articolo del nostro blog, mentre per avere maggiori informazioni sulla nostra prossima capanna e prenotare il tuo posto puoi cliccare qui!

Noi ti aspettiamo la prossima settimana con un nuovo articolo dedicato al suono e al canto nei rituali sciamanici.

“Che la luce primordiale della Vita possa illuminare sempre il tuo cammino. Aho!”

prem Antonino

Condividi questo articolo con i pulsanti qui sotto: