La luce e l’oscurità, come il giorno e la notte, è una contrapposizione presente in tante tradizioni comprese quelle native. Questa dualità può essere riferita anche all’essere umano e rappresentare un momento dell’agire o del pensare di una persona. Si può pensare e agire verso la luce oppure verso l’oscurità e questo può accadere anche agli sciamani.

Basti pensare all’ego e a quando prende il sopravvento, oppure a quando si cerca di manipolare, in quel momento non si è nella luce. Ma può succedere e questo non significa essere buoni o cattivi. L’agire, infatti, può essere anche connesso con il karma di una persona e seguire, appunto, quanto richiesto da questa legge spirituale.

La luce e l’oscurità, come nel mondo umano, si riflettono anche nel mondo degli spiriti ed anche in questo caso non ne determinano in via assoluta la condizione di bontà o cattiveria. Gli spiriti, che nella luce possono essere protettori, guide o alleati, si possono muovere anche nella dimensione oscura.

Quando devo entrare in contatto con uno spirito non mi pongo il problema che questo sia buono o cattivo, nella luce o nell’oscurità, ma cerco semplicemente di stringere un accordo per risolvere delle situazioni. Se cercassi, invece, il confronto o lo scontro con lo spirito potrei anche morire. Perdere la vita nelle altre dimensioni può portare, infatti, dei problemi al corpo fisico nella realtà ordinaria, anche molto seri. E se pensiamo come i nativi che tutto ha uno spirito e che si può muovere tra luce ed oscurità, possiamo comprendere come ci possano essere spiriti particolarmente potenti ed in grado di muovere energie molto forti tali da creare anche un effetto nella realtà ordinaria.

Ti faccio un esempio pratico.. Lo spirito di una persona che ha lasciato il corpo in malo modo, magari per mano di qualcun altro, può rimanere in questa dimensione della realtà ordinaria e pretendere di vendicarsi fintanto di arrivare a possedere il corpo di un’altra persona per farlo.

È importante conoscere la distinzione tra luce e ombra perché, fin da piccoli, siamo stati educati allo scindere il buono dal cattivo, il giusto dallo sbagliato, ma per questo siamo diventati molto sensibili quando si tratta di andare a lavorare sulle nostre ombre. Come ti ho detto all’inizio di questo articolo, la luce e l’ombra sono degli stati dell’essere che tutti abbiamo dentro di noi. Lavorare con le ombre non significa magia nera, stregoneria o quant’altro. Semplicemente osservare gli aspetti di luce ed essere in grado di affrontare anche quelli d’ombra.

La luce e l’oscurità sono due facce della stessa medaglia che è importante integrare.

Come difendersi dall’oscurità?

Nel counseling sciamanico, come nelle purificazioni o depossessioni sciamaniche, la maggior parte delle situazioni che ho incontrato, sono create da energie scaturite da forme pensiero. La mente umana è molto complessa sul piano fisico ma altrettanto sul piano energetico. Così pensieri molto sentiti e ripetuti possono trasformarsi in forme energetiche talmente forti da assumere vita propria. Chiunque può rivolgersi verso l’oscurità quando parla o pensa male di una persona.

Ci sono moltissimi rituali che si possono fare allo scopo di difendersi o purificarsi dall’oscurità. 

Purificare un ambiente

Occorrente: una candela bianca, una piuma (non obbligatorio) e un rametto di foglie di salvia bianca. Quest’ultima deve essere del tipo usato dai nativi del Nord America. 

Accendiamo la candela ponendo l’intento che la fiammella diventi la manifestazione della connessione con il divino. In seguito, accendendo la salvia bianca, con la piuma direzioniamo il fumo verso l’esterno, verso il perimetro della stanza. Si procede in senso antiorario e a porte chiuse, soffermandosi agli angoli della stanza dove è più probabile che si concentrino queste energie o nel centro. Ricorda che ogni rituale se effettuato con la luna piena ha un’efficacia maggiore.

Negli ambienti, per assorbire le energie pesanti, si possono mettere anche dei contenitori con del sale grosso posizionati ai quattro angoli. Si lasciano in posizione per tutta la notte, dopodiché si dona il sale ad uno dei quattro elementi (aria, terra, fuoco, acqua). Io ti suggerisco di donarlo a Pachamama sotterrandolo. La terra, infatti, ha più capacità di accogliere le energie e tramutarle in nuove energie utili per il pianeta e i suoi abitanti.

Purificare sé stessi

Ripetiamo la prima parte del rituale precedente ma il fumo, in questo caso, lo rivolgiamo al corpo da purificare. Ci soffermiamo sui chakra principali e sulla sagoma del corpo fisico, che rappresenta il corpo eterico ed è dove si annidano più facilmente le forme pensiero. Mettendosi sempre prima di fronte alla persona, partendo dalla testa sino in basso, ai piedi e tornando verso l’alto passando però dietro alla persona.

Purificare la connessione con una persona

Tra l’occorrente, in questo caso, ci serve anche una foto dell’altra persona. Con il fumo scaturito dalla salvia bianca, purifichiamo la linea immaginaria di connessione tra noi e la persona. In questo caso la relazione sicuramente ne trarrà beneficio anche se, senza il consenso dell’altra persona, non avrà effetti particolari. Lo stesso vale per la purificazione della relazione tra due persone. Ci servono le due foto e si purificherà quella linea immaginaria che le unisce.

Quando si parla di oscurità, spiriti o energie pesanti, si pensa soprattutto alla possessione. È vero, può succedere che uno spirito si impossessi di un corpo. Se pensi che questo sia il tuo caso o che stia succedendo ad una persona a te cara ti consiglio di contattarmi prima di effettuare qualsiasi rituale. Posso indicarti il miglior modo di procedere.

Questi, ovviamente, sono solo alcuni esempi dei rituali che si possono fare per difendersi dall’oscurità e purificarsi dalle forme pensiero. Ricorda, nello sciamanesimo si parte sempre dal presupposto che tutto funziona se, innanzitutto, ci crediamo e se le nostre azioni sono alimentate dal cuore e non meccaniche.

È un po’ come pregare perché si deve o perché si è nella circostanza di farlo. Non avrà lo stesso risultato di pregare con fede.

Bene, arrivati a questo punto se ti vuoi 💫 scrivi nei commenti qui sotto 👇🏻 se hai mai avuto la percezione di essere in contatto con degli spiriti, oppure se hai avuto delle esperienze che ti hanno in qualche modo segnato la vita. Se invece hai provato una delle tre tecniche mi piacerebbe sapere se hanno funzionato con te. 

Sarò in ogni caso, felice di leggere cosa avrai scritto.

“Che la luce primordiale della Vita possa illuminare sempre il tuo cammino. Aho!”

prem Antonino

Seguici anche nei canali ufficiali